Conoscere ed eliminare le vene varicose.

 Curare le vene varicose

 

Cosa sono le vene varicose e quali sono le cause?

Le vene varicose sono un problema che affligge moltissime persone, soprattutto le donne.
Conosciute anche con il nome di varici, le vene varicose non sono altro che un dilatamento atipico delle vene, che si ingrossano sino ad essere visibili attraverso la pelle.
Questo è un problema che riguarda soprattutto le vene di gambe e piedi ed è dovuto ad una maggiore pressione sui vasi sanguigni degli arti inferiori.

Le cause di questo fastidioso problema sono diverse:

  • In genere si presentano nelle persone che conducono un stile di vita sedentario o, al contrario, a chi resta in piedi molte ore.

  • Con l'invecchiamento le vene perdono elasticità creando così delle sacche venose.

  • In gravidanza il sangue in circolazione aumenta, ma diminuisce a livello di gambe e bacino.

  • L’ereditarietà è una causa diffusa.

  • Il sovrappeso implica una possibilità più alta di soffrire di vene varicose.

  • Le abitudini dannose come il fumo.

 

                                     

 Conoscere e curare le vene varicose

 

Come riconoscere le vene varicose

I segni che permettono di capire se si soffre di questo problema sono differenti:

  • Un evidente rigonfiamento sottocutaneo riconoscibile a anche a causa del colore bluastro come quello delle vene appunto.

  • Una sensazione di dolore o pesantezza a livello degli arti inferiori.

  • Prurito, specialmente a livello delle caviglie.

 

 Eliminare le vene varicose

 

Cura e terapia delle vene varicose

Tra le varie terapie possibili per contrastare e combattere questo problema ci sono:

 

-La scleroterapia

 

Curare le vene varicose

 

Questo è il trattamento più comune sia per le vene varicose che per i capillari.
Si inietta una soluzione endovenosa che porta le vene a gonfiarsi, a farsi forza a vicenda e ad occludersi. Ciò arresta il flusso del sangue e la vena si trasforma in tessuto cicatriziale.
In poche settimane la vena dovrebbe svanire.
Può essere necessario che lo stesso vaso sanguigno venga trattato più di una volta.


Ci sono da valutare una serie di effetti collaterali legati a questo metodo, tra cui:

  • Bruciore temporaneo o crampi dolorosi nella zona in cui è stata fatta l’iniezione.

  • Temporanee chiazze rosse in rilievo.

  • Piccole ferite temporanee.

  • Lividi.

  • Macchie intorno alla vena trattata (che generalmente spariscono).

 

-Chirurgia laser

 

Curare le vene varicose

 

Le nuove tecnologie applicate ai trattamenti laser consentono di trattare efficacemente i capillari nelle gambe.
La chirurgia laser trasmette lampi di luce molto forti sulla vena, questo si traduce in un progressivo indebolimento del vaso sanguigno che ne decreta la scomparsa.
I laser sono molto diretti e precisi, se controllato da un medico esperto verrà danneggiata soltanto l’area che è stata trattata.
La maggior parte dei tipi di pelle e delle carnagioni può essere trattata in modo sicuro con questo approccio.
I trattamenti laser richiedono un tempo della durata variabile dai 15 ai 20 minuti e, in base alla gravità delle vene, generalmente sono necessari dai 2 ai 5 trattamenti per eliminare i capillari nelle gambe.
I pazienti possono ritornare alla normale attività subito dopo il trattamento, così come accade con la scleroterapia.
Per i vasi più grossi di 3 mm, la terapia laser non è invece la scelta ideale.

Tra i possibili effetti collaterali della chirurgia laser rientrano:

  • Rossore o gonfiore della pelle subito dopo il trattamento, che tende a scomparire entro pochi giorni.

  • Pelle scolorita.

  • Raramente possono derivare ustioni e cicatrici da una chirurgia laser non correttamente eseguita.

 

-Chirurgia

 

 

Curare le vene varicose

 

La chirurgia è usata soprattutto per trattare le vene varicose estremamente ingrossate.
Gli attuali trattamenti per le vene varicose e per i capillari presentano percentuali di successo molto elevate rispetto ai tradizionali trattamenti chirurgici: per un certo numero di anni tuttavia non è possibile escludere che possano svilupparsi ulteriori vene anomale. Ciò dipende dal fatto che non esiste una cura specifica per le valvole venose deboli, quindi con il passare del tempo la pressione si accumula gradualmente nelle vene delle gambe.

 

La cosa più importante che una persona possa fare per rallentare lo sviluppo delle vene varicose consiste nell’indossare calze elastiche a compressione graduata, per quanto possibile durante la giornata ed utilizzare delle creme specifiche.

 

Prendersi cura delle proprie gambe è un gesto importante e necessario a qualsiasi età.



MyPersonalWellness Team

Il team di My Personal Wellness è formato da appassionati di cosmesi e prodotti in generale per il benessere della persona. Ci piace tenerci sempre informati sulle ultime novità e proporre ai nostri utenti quello che scopriamo in rete. Nonostante la nostra predilezione è per prodotti di benessere, salute e cosmetica, spesso recensiamo o proponiamo anche altri oggetti e strumenti che ci hanno incuriosito o ci sembrano utili per la casa, la cucina o altri hobby.



Pagina inserita il
Ultimo aggiornamento:

Cosa ne pensate?


Inserisci commento:



Offerta a tempo limitato:

Sconto IMMEDIATO del 50%

Garcinia Cambogia

Risparmi 49.00€
(fino ad esaurimento scorte)


Acquista ora